Canapa

Le coltivazioni di light weed

Per la coltura della canapa, o canapicoltura, diventa indispensabile dotarsi di un impianto di climatizzazione quando parliamo di coltivazioni indoor oppure in serra.

 

In un ambiente protetto si possono emulare in maniera ottimale le condizioni climatiche ideali per la crescita e la fioritura della canapa evitando di dipendere troppo dalle condizioni climatiche esterne e dalla stagionalità, ottenendo un prodotto qualitativamente migliore e in minor tempo.

 

Nelle coltivazioni di light weed la ventilazione e l’umidità dell’aria sono parametri strettamente connessi e che, se ben controllati, possono facilmente influire sulla corretta resa della piantagione perché:

  • favoriscono l’ossigenazione delle piante;
  • si evita lo stress termico e l’elicitazione termica (livelli troppo alti di THC);
  • diminuiscono muffe, parassiti e funghi dannosi per la canapa;
  • si possono regolare e personalizzare i parametri a seconda della fase di sviluppo della pianta.

 

Il grower deve quindi dotare la propria serra di ventilatori che siano in grado di mantenere una temperatura omogenea ed evitare zone troppo calde o umide, coccolando le talee e le piante adulte con una brezza leggera.

 

Il circolatore d’aria ACF ha un cono di uscita dell’aria che è stato specificatamente disegnato per poter rinfrescare le piante in maniera delicata senza disturbare l’eventuale schermo termico; al tempo stesso, i suoi bassi livelli di rumorosità garantiscono le condizioni di lavoro ottimali per gli operatori.

 

Questo tipo di ventilatore cilindrico, dotato di Certificazione BessLab, è quello più adatto a rispondere in tutta sicurezza ai bisogni della coltivazione di canapa.

 

I livelli di umidità nella coltivazione della cannabis giocano un ruolo importantissimo nella fase di crescita delle piante: ad ogni fase di sviluppo vanno associati tassi di umidità relativa differenti.

Mostra di più
EOS Ventilazione arrow_forward
EWS Ventilazione arrow_forward
EWD Ventilazione arrow_forward
ACF Ventilazione arrow_forward
ACF SB Ventilazione arrow_forward
combiTERM Riscaldamento arrow_forward
F-OTB Riscaldamento arrow_forward
PERICOOL Raffrescamento arrow_forward
MDFX Raffrescamento arrow_forward
MF Raffrescamento arrow_forward
G-EOS G-Line arrow_forward
SOB Accessori arrow_forward
LTP Accessori arrow_forward
PERIdark Accessori arrow_forward

Le grow room

In una grow room con livelli di umidità corretti troveremo un indice UR intorno al 60-70% per i piantini ed i cloni quando l’apparato radicale non è ancora sviluppato, fino ad arrivare ad un’umidità del 40-50% nella fase di fioritura.
Quando ci si avvicina al raccolto, invece, il tasso consigliato scende ancora intorno al 30%.

 

A seconda delle necessità del cliente Termotecnica Pericoli può proporre dei sistemi di raffrescamento adiabatico, dei raffrescatori mobili, oppure degli estrattori d’aria da parete: soluzioni efficienti che possono far crescere la canapa in un microclima ideale.

 

Spesso anche la troppa illuminazione può essere un problema: la serra può permettere di forzare la fioritura della cannabis utilizzando degli oscuratori di luce, delle persiane motorizzate oppure dei sistemi di telonatura.

 

Questa attrezzatura oscurante consente di far fiorire la canapa in qualsiasi periodo dell’anno o di mitigare l’inquinamento luminoso causato dall’ambiente circostante.

Mostra di più